Biografia

 

 

www.monikabulaj.com

 

«Una notte, in una taverna, Ling si trovò come compagno di tavola Wang-Fô. Il vecchio aveva bevuto per mettersi in condizione di dipingere meglio un ubriaco; teneva la testa piegata da un lato come se si sforzasse di migliorare la distanza posta tra la sua mano e la tazza. L’alcol di riso scoglieva la lingua di quell’artigiano taciturno, e quella sera Wang parlava come se il silenzio fosse un muro, e le parole fossero colori destinati a ricoprirlo. Grazie a lui, Ling scoprì la bellezza delle facce dei bevitori sfumate dal vapore delle bevande calde, lo splendore bruno delle carni inegualmente lambite dal linguaggio del fuoco, e lo squisito rosato delle macchie di vino sparse sulle tovaglie come petali appassiti. Il vento irruppe di colpo dalla finestra; un rovescio di pioggia entrò nella camera. Wang-Fô si curvo per far ammirare a Ling la zebratura livida del lampo, e Ling, meravigliato, smise di aver paura del temporale».
“Marguerite Yourcenar, Come Wang-Fô fu salvato, Novelle orientali, trad. dal francese di M. Spaziani, BUR.

MONIKA_BULAJ_2015.1Fotografa, reporter e documentarista, Monika Bulaj (Varsavia, 1966), svolge la sua ricerca sui confini delle fedi, minoranze etniche e religiose, popoli nomadi, migranti, intoccabili, diseredati, in Europa ed Asia, in Africa e nei Caraibi.

Pubblica con La Repubblica, Corriere della Sera, Gazeta Wyborcza, Revue XXI, Internazionale, Geo, Courier International, National Geographic, Time Lightbox, The New York Times Lens, Al Jazeera.

Ha studiato filologia all’Università di Varsavia, e seguito corsi di antropologia, filosofia, teologia. Autodidatta in fotografia. Ha studiato teatro di ricerca e danza. Attrice, insegnante e regista teatrale fino al 2002. Insegna contemporaneamente fotografia, teatro di strada e trampoli ai bambini nelle comunità a rischio.

 Scrive in italiano e polacco, parla otto lingue, ha tre figli, vive a Trieste.

Ha diretto e sceneggiato il film documentario “Figli di Noè” (produttore: Lab80 FILM) e firmato la sceneggiatura di “Romani Rat “, diretto nel 2002 da M. Orlandi, sull’olocausto dei Rom, realizzato con il contributo di Shoah Visual History Foundation.

Ha pubblicato libri di reportage letterario e fotografico, con Alinari, Skira, Frassinelli, Electa, Feltrinelli, Bruno Mondadori.
Il suo ultimo libro “Nur. La luce nascosta dell’Afghanistan” è stato scelto da TIME come uno dei migliori libri fotografici del 2013.

In uscita il libro  “Sacred Crosings” in inglese con Contrasto e “Nur. Zapiski afgańskie” (Appunti afghani) in polacco con National Geographic.

Svolge una costante attività didattica, La scrittura creativa e non fiction del reale/Workshop di fotogiornalismo, e ha prodotto circa 60 mostre fotografiche tra l’Europa, New York e Il Cairo.

«Il mio obiettivo – ha asserito in occasione della TED Global Fellowship 2011 – è quello di dare voce alle persone silenziose, per mostrare le luci nascoste dietro il sipario del grande gioco, i piccoli mondi ignorati dai media e dai profeti di un conflitto globale».

Attualmente sta lavorando al progetto “Le Afriche. Specchi dell’invisibile” e continua la sua ricerca sui confini del monoteismo, “Sacred Crossings”, tra Asia, Caucaso, Russia e Medio Oriente.

Le sue fotografie per “Le Afriche”, acquistate da Leica Collections, hanno rappresentato “La Repubblica”  nella sezione Daily Press per il Visa d’Or a Perpignan nel 2015.

Ha ricevuto diversi premi per la fotografia e il reportage letterario. Nel 2014 le è stato consegnato il Premio Nazionale “Nonviolenza”, per la prima volta assegnato ad una donna, con questa motivazione: “per la sua attività di fotografa, reporter e documentarista, capace di mettere in luce l’umanità esistente nei confini più nascosti eppure evidenti della terra, di far vedere la guerra attraverso le sue conseguenze, di indagare l’animo dell’Uomo, la sua ansia di religiosità, di tenerezza e di dignità. Monika Bulaj rende visibile l’invisibile, attraverso l’esplorazione dell’animo delle persone, creando con l’immagine, l’unità dell’umano.”

 

 

LIBRI

“Libya felix”, Mondadori 2002;”Donne, storie e progetti”, Alinari 2004; “Gerusalemme perduta”, Frassinelli 2005, “Figli di Noe”; Frassinelli 2006; “Rebecca e la pioggia”, Frassinelli 2007; “Genti di Dio. Viaggio nell’Altra Europa”, prefazione di Moni Ovadia, Frassinelli 2008 e, nel 2012, una edizione completa in collaborazione con Postcart&Lettera22; “NUR. La luce nascosta dell’Afghanistan”, Electa Mondadori 2013.

 

PREMI

Grant in Visual Arts 2005 da parte di European Association for Jewish Culture; Premio Francesco Gelmi di Caporiacco 2008; Premio Chatwin 2009 “Occhio assoluto”; The Aftermath Project Grant Winner 2010; Premio Luchetta-Hrovatin 2011; TEDGlobal Fellowship 2011; Premio Tomizza 2012; Premio Città di Trieste al Reportage 2012; Premio FIAF 2012; Premio CRAF FVG Fotografia Spilimbergo 2014; Catchlight, the honorable mention in the Professional Category; Premio Nazionale Nonviolenza 2014; Nomination for Visa d’Or Daily Press 2015; Nomination for Award ANI – PixPalace 2016.

 

MOSTRE

 

2017

10 March – 30 April, Nur. Appunti afghani/Afghan Diaries/Zapiski afgańskie, Galleria La Stanza Delle Biciclette, People BresciaPhotoFestival, Italy

 

2016

 

28 November – 17 December 17, Nur. Afghan Notes,  ANI Pixpalace Award, Paris

Sacred Crossings/Swięte skrzyżowania, mostra fotografica, Festival GLI AVI/DZIADY, The Grotowski Institute, Dolnośląskie Centrum Fotografii – Domek Romański, Wrocław Capitale Europea della Cultura 2016, 13 ottobre- 12 novembre

24 September, Nur. Afghan Diaries, LuganoPhotoDays, Switzerland

Appunti afghani, Festival Corigliano Calabro Fotografia, 13 luglio

2015

Dove gli dei si parlano, mostra fotografica, Milano BOOKCITY 2015, Frigoriferi Milanesi, via Piranesi 10, Sponsor Assicurazioni Generali, 23-30 ottobre

Haiti degli spiriti, In fuga dall’IS,  l’esposizione nell’ambito di selezione ufficiale per Visa d’Or , sezione Daily Press/La Repubblica; Visa Pour l’Image 2015, Perpignan, 27 agosto – 8 settembre

2014

Genti di Dio, FIAF, Spilimbergo, agosto

2013

Auras, Assisi, Assisi, Teatro Lyrick, 29-30 novembre

Nur. The hidden light of Afghanistan, Paris, Marche des blanc manteaux, 29 Octobre – 5 Novembre Photography Fair “La quatrième image” /Images Humaines

Aure, Il Festival Biblico, Basilica Palladiana, Vicenza, 31 maggio – 9 giugno

2012

Genti di Dio, Brugnera, 28 ottobre – 10 novembre

Donne, Galleria Ricci Oddi, Piacenza, 7 ottobre – 4 novembre

Obiettivo Afghanistan, la terra oltre la guerra Roma, Palazzo delle Esposizioni, 28 settembre – 30 ottobre, con Riccardo Venturi, Zalmai and Reza

Genti di Dio, Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, Trento, dal 24 settembre al 4 ottobre, a cura di Osservatorio Balcani e Caucaso e Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale

Nur. Appunti afgani, Trieste, Italia, Il salone degli Incanti/Ex-Pescheria, 2 agosto – 30 settembre
concept allestimento, urban art, grafica di Aleksander Masseroli Mazurkiewicz Galleria fotografica

Genti di Dio, Altidona Belvedere, 21 luglio- 30 settembre.

Aure, Cortona, Italia, a cura di Arianna Rinaldo, Festival on The Move, Chiesa di Sant’Antonio, 18 luglio – 30 settembre · Galleria fotografica

Gens du Dieu, Le voyage en Autre Europe, San Malò, France, 26-28 maggio, Festival Etonnants Voyageurs

Genti di Dio, Fabriano, Italia, a cura di Mariateresa Ceretelli e Angelo Bucarelli, Festival Poiesis, con Mimmo Iodice e Gabriele Basilico, 24 -29 maggio. Galleria fotografica

Il senso della vita, Palazzo delle Esposizioni, Roma, National Geographic Italia, a cura del Guglielmo Pepe, dal 9 marzo, con: Wiliam Albert Allard, Christopher Anderson, Jonas Benediksen, James P. Blair, Alexandra Boulat, Monika Bulaj, Jodi Cobb, Penny de los Santos, Travis Dove, Carolyn Drake, Melissa Farlow, Alessandro Gandolfi, Annie Griffiths, Fritz Hoffmann, Lynn Johnson, Ed Kashi, Karen Kasmauski, Taylor Kennedy, Brian Lanker, Frans Lanting, Gerd Ludwig, Sreve McCurry, David McLain, John McNally, Matt Moyer, Vincent J.Musi, James Natchway, Michael Nichols, Randy Olson, Antonio Politano, Steve Raymer, Reza, Jim Richardson, Norbert Rosing, Joel Sartore, Stephanie Sinclair, Brian J. Skerry, James L. Stanfield, Maggie Steber, George Steinmetz, Medford Taylor, Mark Thiessen, Tomasz Tomaszewski, Ami Vitale, Michel S. Yamashita.

Through Our Lens: Photographers Reflect on Empowerment, 25 Central Park West Gallery, New York, March 5-11
CURATORS: Bess Greenberg (25CPW/Red Roots Gallery), Whitney Johnson (The New Yorker),Yukiko Yamagata (Documentary Photography Project, Open Society Foundations)
JB Reed (Nuru Project)
PHOTOGRAPHERS: Lynsey Addario, Martyn Aim, Christopher Anderson, Nina Berman, Marcus Bleasdale, Monika Bulaj, Debbie Fleming Caffery, Elinor Carucci, Renee Cox, Wendy Ewald, Donna Ferrato, Stephen Ferry, Larry Fink, Russell K. Frederick, Cédric Gerbehaye, Ashley Gilbertson, Wayne Lawrence, Deana Lawson, Alex Masi, Kirk Mastin, Ross McDonnell, Susan Meiselas, Bertrand Meunier, Bob Miller, Inge Morath, Platon, Sylvia Plachy, Alex Prager, Espen Rasmussen, Stephanie Sinclair, Lana Slezic, Maggie Steber, Hank Willis Thomas, Carrie Mae Weems, Clarence Williams, Daniella Zalcman, Zoe Zimmer
An exibition & auction to benefit the Campain Us of Man Up/Stop Violence Against Women/A global initiative supporting youth to stop gender based violence

Il Fuoco della Natura, Trieste, Salone degli Incanti –  Ex Pescheria, 12 febbraio – 9 aprile, con Ansel Adams, Gianni Berengo Gardin, Franco Fontana, Mario Giacomelli, Nan Goldin, Sergio Scabar e altri

Aure, Auditorium Conciliazione, Sala Coro, Roma, in occasione del Convegno internazionale “Gesù nostro contemporaneo” della Conferenza Episcopale Italiana.
La mostra verrà presentata il 9 febbraio da A. Paolucci, il direttore dei Musei Vaticani.

2011

Nur, Roma, a cura di Punto di Svista, l’organizzazione di Officine Fotografiche, 16 dicembre 2011 – 12 gennaio 2012 – Portfolio – sponsor Montura

Aure, Venezia Mestre, Centro Candiani, dal 11 novembre al 23 dicembre. Galleria fotografica.

Russia 2009, San Pietroburgo, Russia, Sala esposizioni centrale “Manege”, settembre 2011

Nur, Palazzo Ducale Loggia Foscara, Venezia, a cura di Comune di Venezia, Assessorato Politiche Giovanili and Centro Pace, dal 5 agosto al 1 ottobre; con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con la partecipazione di Provincia di Venezia e Emergency. Sponsor Montura. Rassegna stampa

Aure. Quando il sacro rompe i confini, dal 5 luglio al 30 agosto, Casa di Cultura Cibernetica, Montecchio Maggiore, Vicenza, www.casadicultura.it

Stanza 16: “Religioni a Trieste”, dal 8 marzo al 17 luglio, nell’ambito della collettiva “Trieste y Magris”,  Centre de Cultura Contemporània de Barcelona (CCCB), Barcellona

2010

Aure, dove gli dei si parlano, Villa Pomata, Occhi du Mò Photocontest, Isola di San Pietro, Sardegna, dal 6 al 9 agosto

2009

Aure Castello di Otranto, Italia, dal 7 settembre al 4 ottobre

Europa Verticale, foto e testi Monika Bulaj; disegni, testi, voce: Paolo Rumiz; installazione Aleksander Masseroli Mazurkiewicz, Palazzo Ducale, Genova, dal 29 maggio al 30 agosto

Il viaggio di Elia, Gorizia, Festival della Storia, dal 22 al 25 maggio

Il Gerundio Inverso, foto Monika Bulaj, testi Paolo Rumiz, Rubiera, dal 7 maggio

Il viaggio di Elia, Trieste, Museo Ebraico, dal 6 febbraio al 19 aprile
Presentazione · rassegna stampa

Genti di Dio, Germania, Munchen, Katholische Akademie in Bayern, Mandlstr. 23, dal 21 gennaio al 28 febbraio

2008

Genti di Dio, Milano, Galleria BelVedere, dal 30 ottobre al 16 novembre, il 30 novembre l’incontro con l’autrice e Moni Ovadia

Genti di Dio, Monastero di Santa Maria del Lavello, Calolziocorte, nell’ambito del Festival Immagimondo, dal 27 settembre al 12 ottobre, il 27 settembre l’incontro con l’autrice e Gabriele Mandel Khan, Vicario generale per Italia della Confraternita Sufi Jerrahy Halveti

Aure, Teatro Miela, 3-30 agosto
Video

Aure, Sama Khana, Cairo, a cura di Ambasciata d’Italia/Istituto Italiano di Cultura in Egitto, in occasione del convegno internazionale “Tre cuture sorelle“, dal 21 al 12 maggio

Rebecca e la pioggia, Antichi Chiostri di Torino, dal 7 al 10 febbraio

Aure, Roma, Palazzo Blumenstihl-Istituto Polacco, dal 27 settembre al 27 ottobre

Aure, Catania, ex Monastero dei Benedettini, 25 magggio al 9 giugno

2007

Genti di Dio, presso Palazzo Chianini Vincenzi ad Arezzo, dal 12 novembre fino al 30 dicembre

Genti di Dio, per World Social Agenda Bolzano 2007 – Giovane Europa, Castel Mareccio, dal 23 ottobre al 26 ottobre

Rebecca e la pioggia, Verona, Chiesetta S. Pietro in Archivolto (Duomo), dal 15 al 22 novembre

Rebecca e la pioggia, Brescia, Palazzo Martinengo, dal 26 al 28 ottobre

Rebecca e la pioggia, Genova, Loggia della Mercanzia, dal 3 al 16 ottobre

Figli di Noè, Erba, Immagimondo, dal 13 al 14 ottobre

Genti di Dio, Mestre, Centro Candiani, dal 15 settembre al 21 ottobre

Aure, Fiera di Primiero, dal 1 luglio al 30 agosto

Rebecca e la pioggia, Bassano del Grappa (VI), Palazzo Agostinelli , dal 6 al 15 giugno

Genti di Dio, Ravenna, Biblioteca Classense, nell’ambito del festival Meditaeuropa, Ravenna, dal 2 al 26 maggio 2007

Genti di Dio, Mantova, dal 4 al 29 aprile

Genti di Dio, Genova Palazzo Ducale, dal 7 marzo al 1 aprile

Rebecca e la pioggia, Cisterna di Latina, Pinacoteca Palazzo Caetani, dall’11 al 17 maggio

Rebecca e la pioggia, Calcinato, Biblioteca Comunale, dall’1 al 6 maggio

Rebecca e la pioggia, Villa Carcina, Villa Glisenti, dal 21 al 30 aprile

Rebecca e la pioggia, Milano, l’Hotel Bristol, dal 27 febbraio all’8 marzo

Rebecca e la pioggia, Bologna, Basilica di S. Petronio, dal 20 dicembre 2006 al 7 gennaio

2006

Figli di Noè, Bergamo, Porta Sant’Agostino, e la prima nazionale del film Figli di Noè di Monika Bulaj, documentario, 95’, prod.: LAB80 Film, Italia, 2006

Genti di Dio, Trento, Palazzo Geremia, dal 7 ottobre al 12 novembre

2005

Dove gli dei si parlano, Villa Manin, Centro di Arte Contemporanea, Passariano, dal 11 ottobre al 30 novembre

Donne, storie e progetti, Firenze, a cura di Provincia di Firenze/Consigliera Regionale di Parità della Toscana/Comune di Firenze e in collaborazione con Fondazione Fratelli Alinari, Ridotto di Palazzo Medici Riccardi, dal 10 al 28 marzo

Genti di Dio, Colonia, Istituto Italiano di Cultura, dal 4 al 22 agosto

Genti di Dio, Asti, dal 25 maggio al 6 giugno

Genti di Dio, Museo Civico di Reggio Emilia, dal 15 marzo al 30 aprile

Il ritorno sul Don, Strehler Theatre, Milano

Le ha ma la ya, sui Rom in Serbia, Roma

Genti di Dio, Pordenone, dal 19 febbraio al 13 marzo

Genti di Dio, per il Giorno della Memoria, a cura del Comune di Cornaredo e la Provincia di Milano, dal 15 gennaio al 13 febbraio

2004

Genti di Dio, Perugia, Galleria Nazionale d’Umbria – Palazzo dei Priori, nell’ambito del festival della letteratura Umbrialibri, dal 19 novembre 2004 al 7 gennaio 2005

Genti di Dio, Bergamo, Teatro Sociale, dal 9 al 30 settembre

Menschen Gottes, Bolzano, Fondazione Langer, nell’ambito di Euromediterranea 2004, dal 25 giugno al 6 luglio

Genti di Dio, Forlì, a cura di Europe and the Balkans International Network University of Bologna, dal 29 marzo al 30 aprile

Boze dzieci, Bulgaria, Istituto Polacco di Sofia, gennaio

2003

Boze dzieci, Ungheria, Istituto Polacco di Budapest, ottobre

Genti di Dio, Trieste, Teatro Miela, gennaio

2002

Genti di Dio, Istituto Polacco di Roma, Palazzo Blumenstihl, dal 1 al 31 ottobre, con la proiezione del film di M. Orlandi, Romani Rat. La notte dei Rom, sceneggiatura di M. Bulaj e M. Orlandi, documentario, 50 min, color e b/n, 2002

Martinka zingara e altre storie, Torino, Identità e Differenza

MOSTRE COLLETTIVE

Blow up. Photography in the time of uproar, WARSAW-Zakopane 2002

Objective: people’s world. 24 photographers in action, World Health Organization: Albania, Serbia, Macedonia, Central America, Brasile, Italia 2003-2009

The photographers of the National Geographic, Toscany Photographic Workshop, 2008

Confini/Frontiere/Boundaries/Frontiers, Pordenone 2008, with photographers: R. Kapuscinski, B. Plossu, P.P. Cito.